Tutto come da copione e come previsto.

Come da convocazione si è trattato di un incontro di sintesi delle problematiche inerenti la semplificazione.

Il Dr. Pinneri, coadiuvato dalla neo capo dipartimento Dr.ssa Palumbo e dai collaboratori della stessa, ha elencato lo stato di avanzamento delle numerosissime proposte e richieste avanzate dalle OO.SS. nei precedenti incontri, annunciando l’invio di una nota di sintesi  degli impegni dell’Amministrazione:

  1. Decreti attuativi D.L.vo 165 – disposizioni per le istituzioni scolastiche;
  2. Gestione contabile: vademecum per le scuole e modulistica. Iniziata la sperimentazione della piattaforma in Toscana  che sarà estesa dal 19 corrente alla Puglia e dal 6 ottobre al Lazio e, quindi, a tutte le altre regioni. La Dr.ssa Palumbo, dopo aver comunicato che proprio ieri è stato emesso il previsto parere sul nuovo regolamento di contabilità, ha promesso l’invio del testo alle OO.SS. preannunciando un incontro sul tema entro 15 giorni.
  3. Anticipazione delle risorse finanziarie alle scuole. L’amministrazione ha promesso tempi più brevi precisando comunque che il tutto dipende dal MEF. Il MIUR sensibilizzerà il MEF.
  4. Rapporti D.S. e DSGA
  5. Comportamenti difformi delle RR.TT.SS. – L’Amministrazione propone un incontro tematico sull’argomento. La Palumbo invita le OO.SS. a fare, come farà il MIUR, una ricognizione sui comportamenti difformi in modo da poter evidenziare le criticità e investire il MEF per uniformare i comportamenti.
  6. Modello di gara per le scuole. Viene annunciato l’impegno dell’Amministrazione a predisporre documentazione e linee guida con impegno a chiedere alla Consip un modello di gara.
  7. Alternanza scuola-lavoro. Annunciato apposito portale a disposizione delle istituzioni scolastiche, delle imprese e degli alunni. Annunciato anche un accordo con l’INAIL per le informazioni sulle tematiche di competenza da pubblicare nel portale.
  8. Molestie burocratiche. Impegno dell’Amministrazione a non chiedere più alle scuole invio di dati già in possesso dell’Amministrazione o reperibili nel WEB, soprattutto nei periodi caldi: giugno, luglio e agosto.
  9. Annunciata banca dati centralizzata per semplificazione degli adempimenti retributivi – Impegno del MIUR a consultare anche INPS e CONSIP.
  10. Impegno a incrementare gli orari per accesso al SIDI eliminando le difficoltà di accesso.
  11. SICUREZZA. Annunciata disponibilità dell’Università a collaborare per la stesura del questionario  da proporre poi agli UU.SS.RR.  i cui direttori generali sono però, essendo direttamente responsabili, da modificare e adattare. A breve sarà fissato l’incontro tra Università, MIUR e OO.SS. rappresentative.
  12. D.L.vo 81. Pinneri ha assicurato l’impegno dell’Amministrazione a sostenere i due disegni di legge e, ancora una volta ha ribadito che, a causa delle difficoltà e degli interessi contrapposti (… agli enti locali sta bene che in galera ci vadano i dirigenti scolastici!) non ci sarà alcun cambiamento nell’immediato perchè anche se le commissioni parlamentari stanno lavorando si procede molto a rilento. Nell’ultimo incontro di luglio Pinneri aveva previsto almeno due anni per le nuove norme. Ieri ha concluso che NON CE LA SENTIAMO DI FARE PREVISIONI E DARE RISPOSTE!!
  13. Richieste di assunzione personale nelle scuole (servizi di pulizia, amministrativi, esonero vicari,  assistenti tecnici anche alla primarie, concorso DSGA, ecc.) Il  MIUR chiederà impegni del MEF con la prossima legge si stabilità. In un successivo intervento Pinneri è stato molto chiaro. Il concorso per i DSGA potrebbe essere bandito anche domani ma va prima risolto il problema degli oltre 1.500 assistenti amministrativi che hanno svolto la funzione per almeno 3 anni negli ultimi 8, ma che non hanno il possesso della laurea come prevede il CCNL del comparto. Soluzione: o si aspetta il nuovo CCNL o le OO.SS. del comparto si dichiarino favorevoli a non rispettare il vigente CCNL!!!
  14. DELEGA E SUB-DELEGA AVVOCATURA ai dirigenti scolastici (Problema sollevato da DIRIGENTISCUOLA dallo scorso anno) – Promessa dell’Amministrazione a sgravare i D.S. previo assunzione di apposito personale per gli uffici del contenzioso.

Terminato il lungo elenco è iniziato il solito giro di tavolo. Tutti i presenti hanno evidenziato la difficoltà di intervenire in assenza dell’annunciata nota di sintesi prendendo solo atto di quanto comunicato.

L’ANP ha chiesto anche notizie del concorso.

Durissimo, invece, l’intevento della DIRIGENTISCUOLA rappresentata dal Segretario Fratta che:

  • ha ribadito per la terza volta un problema di metodo: l’invio della documentazione come allegata alla convocazione. Nella fattispecie l’invio della promessa nota di sintesi inerente tutti gli argomenti elencati che avrebbe permesso uno studio e interventi mirati;
  • pur avendo apprezzato la correttezza del Dr. Pinneri sui tempi per la modifica delle norme sulla responsabilità, ha chiesto, senza ottenere risposta, se la Ministra, come richiesto da DIRIGENTISCUOLA nel precedente incontro, aveva rappresentato al Governo l’emergenza e l’urgenza di risolvere il problema ricorrendo anche al D.L. non potendosi aspettare almeno due anni;
  • ha chiesto se, insieme ai fondi per l’assunzione di nuovo personale, la Ministra ha preteso dal Governo anche la previsione, nella legge si stabilità, dei fondi necessari per l’allineamento retributivo, ovvero perequazione delle retribuzioni dei dirigenti scolastici, così come aveva promesso il 22 maggio allorquando assicurò il suo impegno a condizione che DIRIGENTISCUOLA sospendesse lo sciopero della fame e della sete;
  • ha evidenziato che la delega dell’Avvocatura è all’Amministrazione, ovvero agli uffici per il contenzioso e non ai D.S., investiti, poi, per sub-delega dall’USR. In giudizio deve costituirsi o l’Avvocatura o gli uffici per il contenzioso. I D.S. rifiuteranno la delega come già annunciato.;
  • ha ribadito che l’Amministrazione evidentemente non si rende ancora conto della gravità della situazione. “Al popolo che ha fame non si può rispondere dategli le brioches. Si rischia che poi che si metta in piazza la ghigliottina!! I D.S. sono stanchi di rinvii e prese in giro. Dirigentiscuola è pronta a riprendere la lotta in modo ancora più eclatante se i problemi connessi alle responsabilità per la sicurezza non verranno risolti e la perequazione garantita”
  • infine ha chiesto date certe per il concorso.

Pinneri non ha dato alcuna risposta per la sicurezza e per la perequazione. Per il concorso, dopo aver ironicamente detto non so chi da notizie infondate a Orizzontescuola, molto onestamente ha precisato che il concorso non potrà essere bandito prima di almeno 15 gg, ossia ai primi di ottobre, smentendo la stessa Ministra che l’aveva annunciato per OGGI!

Conclude Fratta – “Come avevamo previsto si continua a prendere in giro la categoria e ad offenderne l’intelligenza.

Nonostante gli annunci e i proclami  nessuna delle OO.SS. presenti ha detto una parola sulla perequazione accettando anche passivamente l’annuncio che per la sicurezza non si farà niente per almeno altri due anni. Non so di quali altre prove ha bisogno la categoria per reagire. DIRIGENTISCUOLA non ha alcuna intenzione di attaccare le altre OO.SS. che evidentemente  fanno il loro gioco, ma non può fare a meno di evidenziarlo informando la categoria affinchè ne prenda atto e decida se accettare l’attuale situazione o reagire. Il come lo abbiamo detto decine di volte. Ed è l’unico sistema”