Nella mattinata odierna  Dirigentiscuola è stata ricevuta dalla Ministra on. Fabiana Dadone alla quale è stata illustrata e consegnata una corposa e analitica documentazione sui problemi della dirigenza scolastica tra cui sono stati rimarcati:

  • in primis il problema della sicurezza. Il presidente Fratta, al riguardo, chiosa: “se si continua a scaricare sui dirigenti tutto il peso della sicurezza i dirigenti saranno costretti a chiudere le scuole”;
  • l’esigenza di stimolare il MIUR per l’attivazione di tavoli negoziali sulla mobilità territoriale al fine di renderla coerente con la nuova dimensione dei ruoli, non più regionali bensì nazionali;
  • la sollecita apertura  delle trattative del nuovo contratto di Area, triennio 2019/21, per il completamento della perequazione retributiva;
  • la non più ineludibile necessità di avviare un’apposita sessione negoziale – nei termini del confronto previsto dal CCNL – onde definire un fattibile dispositivo di valutazione dei dirigenti scolastici preliminare alla corresponsione della retribuzione di risultato.

Il presidente soprattutto ha insistito con la  ministra sulla necessità di  tenere fede all’accordo per il completamento della perequazione. La Ministra ha dimostrato grande interesse per le relative proposte avanzate assicurando l’impegno a interloquire con il MIUR al fine del necessario coordinamento, propedeutico alle più celeri soluzioni possibili