Il colloquio intercorso ieri tra la delegazione di Dirigentiscuola, composta dal Segretario generale Attilio Fratta, da Francesco Nuzzaci e Laura Biancato, ed il nuovo Ministro dell’istruzione signora Valeria Fedeli, è stato cordiale ed improntato a grande gentilezza e disponibilità, a partire dal rispetto dell’orario dell’appuntamento.

La delegazione si è intrattenuta sui temi cari alla dirigenza scolastica con il Ministro che ha ascoltato con attenzione ed ha preso appunti su tutto, concordando sulla difficile situazione di una categoria investita di sempre maggiori responsabilità, a fronte di un non adeguato trattamento stipendiale. Si è discusso di emergenza salariale, ma il segretario ha posto particolare accento sulla RIA, sulla perequazione retributiva e sull’iniquità di trattamento rispetto agli altri dirigenti pubblici.

Fratta ha continuato evidenziando la posizione di un centinaio di docenti che in tutta Italia continuano a svolgere la funzione di “presidi incaricati”, dimostrando nella maggior parte dei casi competenze sul campo. Presidi incaricati di cui non si può ancora continuare ad ignorare la questione.

Al termine dell’incontro, Attilio Fratta ha consegnato al Ministro, che ha dimostrato di apprezzare, un dossier contenente le priorità di cui tener conto.

Neanche a dirlo il dossier contiene le firme che circa mille Dirigenti hanno apposto sulla lettera- appello a suo tempo inviata al precedente Ministro, la Piattaforma Rivendicativa, la Richiesta di Chiarimenti sul decreto 97/16.

Si chiude con selfie e foto ricordo, cui la Signora Valeria Fedeli si sottopone sorridente, mentre la delegazione si congeda in un clima estremamente positivo.

Seguirà comunicato sull’incontro per la bozza della Direttiva sulla formazione dei Dirigenti e sull’incontro con il Ministro Signora Madia, come programmato.