La Ministra Fedeli ha tenuto fede al suo impegno!
Come programmato, alle ore 13 mentre i numerosi partecipanti  continuavano  la manifestazione incatenati (vedi foto 1 2 3 4 5 6 7 8)unitamente al Capo di Gabinetto Dr.ssa Sabrina Bono, dal Dr. Rocco Pinneri e dal Prof. Tonino Proietti, ha ricevuto la delegazione della DIRIGENTISCUOLA, composta dai membri della Segretaria Nazionale e da Franca Principe, l’ultima vittima delle storture della normativa sulla sicurezza.
DIRIGENTISCUOLA ha prospettato le questioni cruciali, vere e proprie emergenze, che investono  i dirigenti delle istituzioni scolastiche, esplicitate nella rivista piattaforma per il rinnovo contrattuale. In particolare Le sono state presentate le reali cifre necessarie per la realizzazione della perequazione interna ed esterna. A fronte dei numeri spropositati diffusi da chi in concreto vuol far permanere la dirigenza scolastica nel suo stato di minorità.
Nondimeno, sono stati chiesti precisi interventi a livello normativo per eliminare tutta quella congerie di adempimenti burocratici cui i dirigenti scolastici non possono far fronte per mancanza di reali strumenti di intervento.
La Ministra, apprezzando lo sforzo di DIRIGENTISCUOLA sulle ragioni della categoria, ha chiesto la sospensione dello sciopero della fame e della sete, confermando l’attenzione dell’Amministrazione ad approfondire le tematiche relative sia alla parte economica che normativa e legislativa.
DIRIGENTISCUOLA, pertanto, ha ritenuto di poter corrispondere all’invito però confermando la prosecuzione del sit-in secondo il calendario formalizzato, profondamente convinta che solo continuando l’azione di forza il Governo e il Parlamento  interverranno.