Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il testo del nuovo regolamento amministrativo-contabile per le istituzioni scolastiche, come da allegato.

Le novità più rilevanti sono costituite

  1. dal nuovo articolo sulla predisposizione del Programma Annuale (che prevede adesso anche l’indicazione specifica delle finalità e delle voci di spesa cui vengono destinate le entrate derivanti dal contributo volontario delle famiglie e quelle derivanti da erogazioni liberali o mediante sistemi di raccolta fondi o di adesione a piattaforme di finanziamento online);
  2. dalla nuova, più stringente tempistica relativa all’avvio della eventuale gestione provvisoria: d’ora innanzi la mancata approvazione del Programma Annuale entro il 31 dicembre dell’anno precedente quello al quale esso si riferisce dovrà essere comunicata all’USR, da parte del Dirigente scolastico, entro il primo giorno lavorativo del mese di gennaio;
  3. dalle nuove scadenze per le quali il MIUR sarà tenuto ad erogare alle scuole il fondo di funzionamento per il periodo gennaio/agosto entro il 28 febbraio e quello per il periodo settembre/dicembre entro il 30 settembre;
  4. dal fatto che le scuole potranno occuparsi in proprio di lavori di piccola manutenzione su delega dell’ente proprietario;
  5. dalla eliminazione del vecchio tetto generale dei duemila euro per gli acquisti senza gara e dalla introduzione del limite di 10 euro per le scuole negli acquisti con affidamento diretto e dalla gara aperta ad almeno 5 soggetti per acquisti e forniture di importo compreso tra 10mila e 135mila euro.

In attesa che con il nuovo anno esso entri in vigore, Dirigentiscuola metterà in campo iniziative di formazione per i Dirigenti scolastici, che saranno comunicate nei prossimi giorni.