Spero che l’amministrazione si renda conto che i colleghi incaricati non sono figli di un Dio minore. Stanno servendo to Stato e for­nendo un servizio alla nazione da anni senza alcun riconoscimento. Qualcuno dovrà prima o poi spiegare il perché della loro assurda ed unica situazione». «Pur in assenza della qualifica dirigenziale –  dice l’avvocato Giovanni Rinaldi, legale Dirigenti scuola in Piemonte -, da parecchi anni, diversi presidi esercitano ininterrottamente la relativa funzione, con le stesse competenze e le connesse responsabilità di un dirigente scola­stico di ruolo. 

La copertura di incarichi annua­li di dirigenza su posto vacante integra un’evi­dente e grave violazione delle norme. Si tratta di casi ininterrotti di incarichi a tempo deter­minato a copertura di posti in organico stabil­mente lasciati privi di dirigenti titolari. Si tratta di una evidente e grave sperequazione rispetto al trattamento economico spettante ai dirigenti di ruolo».