Finalmente la categoria dei dirigenti scolastici ha compreso che bisogna essere uniti per contrastare gli attacchi che mortificano l’impegno e la professionalità dei dirigenti che tra mille difficoltà, innumerevoli impegni, in molteplici luoghi, senza guardare l’orologio garantiscono il funzionamento della scuola  e assicurano il diritto allo studio dei nostri giovani. La lettera appello è stata proposta a tutti, indipendentemente dalla propria appartenenza perchè il problema interessa tutti. Il Presidente Fratta ha rilasciato una lunga intervista all’agenzia di stampa ADNKRONOS in cui chiarisce il disegno che si nasconde dietro questo che è solo l’ultimo di una serie di attacchi. La lettera appello è stata ripresa da Repubblica e anche diversi parlamentari dopo averla letta ne hanno condiviso i contenuti. Il Presidente Fratta chiosa – appena pubblicata la lettera appello è stata sottoscritta da centinaia di dirigenti, auspico che l’appello venga firmato  da tutti, non è stato scritto su carta intestata della DIRIGENTISCUOLA che non vuole neanche attribuirsi il merito dell’iniziativa. Bisogna dimostrare al mondo politico, in primis ai silenti Ministro Bussetti e  Sottosegretario Giuliano, dirigenti scolastici anche loro, all’opinione pubblica e, soprattutto, ai noti  MANDANTI di questi attacchi,   che i dirigenti scolastici sono  pronti a qualsivoglia dimostrazione di piazza oltre che a bloccare il funzionamento delle scuole: basta limitarsi alle canoniche 6 ore al giorno nel solo ufficio di presidenza!

Il link per l’articolo di Repubblica

https://www.repubblica.it/scuola/2019/04/12/news/presidi_contro_impronte_digitali-223859241/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P4-S1.8-T1

Istruzioni per accedere alla lettera e firmarla:

  • evidenziare il seguente link   http:\\tinyurl.com\y5sx84em
  • tasto destro cliccare compare vai a  http:\\tinyurl.com\y5sx84em e compare la lettera
  • cliccando sul link in fondo alla lettera si accede al modulo firme