DIRIGENTISCUOLA-Di.S.Conf. , venuta a conoscenza dell’avvio, alla chetichella, della procedura di valutazione dei dirigenti scolastici, da parte di alcuni UU.SS.RR., su input del qualche solerte tecnico o presunto tale del MIUR, con la lettera allegata, ha chiesto un incontro urgente al sottosegretario Giuliano, con delega alla valutazione, e ai DD.GG. di sospendere immediatamente la procedura avviata senza la preventiva informativa alle OO.SS.

“Siamo alle solite – chiosa il Presidente Fratta. Pur di giustificare la propria esistenza, nonostante il Ministro ha affermato, davanti alle Camere, che la valutazione programmata, sganciata dalla retribuzione di risultato, andava fermata, il solito solerte tecnico, ovvero un dirigente scolastico distaccato al MIUR che deve in qualche modo giustificare la propria presenza e lo stipendio, ha chiesto o imposto agli UU.SS.RR. di avviare, seppure a campione la valutazione dei dirigenti scolastici coinvolgendo,  per errore, qualche collega che aveva rifiutato la compilazione del portfolio.  Alcuni DD.GG., a loro volta, senza fornire alcuna previa informazione alle OO.SS., hanno avviato le procedure.”