Resoconto incontro al MIUR sulle rinunce.
Per l’amministrazione sono presenti la dr.ssa Palumbo e il dr.Chinè che in premessa ha dichiarato:”Allo stato attuale, visto l’approssimarsi dell’inizio dell’anno scolastico è impossibile riconvocare tutti i vincitori e pertanto le alternative sono solo due: o le reggenze o lo scorrimento della graduatoria”.

Ad oggi sono pervenute solo 41 rinunce che potrebbero aumentare di qualche unità perché le operazioni non si sono concluse in tutte le regioni (vedi Basilicata,Emilia Romagna e Lombardia). L’amministrazione procederà con lo scorrimento assegnando gli incarichi ai vincitori che immediatamente seguono in graduatoria. Per quanto riguarda il Molise alla specifica richiesta di Dirigentiscuola l’amministrazione ha risposto che i posti disponibili sono 13, il quattordicesimo posto non è disponibile ma verrà dato in reggenza in quanto il dirigente titolare ha diritto alla conservazione del posto. Sono stati chiesti chiarimenti in merito alla decurtazione dell’assegno ad personam per i presidi incaricati e rispetto ad alcune discrepanze segnalate sugli arretrati del Ccnl Area Istruzione e Ricerca. L’amministrazione si riserva di approfondire e di riconvocare le parti.  Per la legge 100 e l’aspettativa per il mandato amministrativo ci si atterrà alla norma.La dr.ssa Palumbo ha dichiarato che si sta approfondendo la questione in modo da garantire i diritti e l’espletamento del mandato amministrativo.In chiusura il ministro uscente Bussetti è intervenuto per dare il suo saluto alle OO.SS. e ringraziare per il lavoro svolto.